Siamo veramente al sicuro?

Esistono molteplici e svariate norme riguardanti la sicurezza sul lavoro in Italia, tutte accorpate nel Testo Unico sulla sicurezza sul lavoro, ovvero il decreto n.81 del 9 aprile 2008: l’obiettivo è ridurre i rischi e i pericoli connessi con l’ambiente di lavoro, attraverso figure professionali e sistemi finalizzati a un’attività di prevenzione e protezione. Chiaramente le tragedie lavorative continuano ad essere quasi all’ordine del giorno e uno dei casi più celebri e recenti riguarda la sede dell’Ilva della città di Taranto, quando nel 2010 più di 11500 persone sono morte per malattie cardiovascolari e respiratorie, provocate dall’emissione incontrollata di polveri tossiche dannose all’organismo. L’omissione volontaria di provvedimenti contro gli infortuni sul lavoro ha causato disastri ambientali considerevoli: ciò dimostra che anche le dovute premura e accuratezza nel redigere appropriati documenti per la prevenzione non sono mai troppe e che la cupidigia umana non conosce limiti. Come se non bastasse ultimamente l’Ilva è stata coinvolta in un altro infortunio sul lavoro a causa dell’inadeguato stato di un tornio: è chiaro come la superficialità e la recidività nel mancato rispetto di rigide disposizioni a volte possa essere fatale.

 

De Gregorio Fabio – 15/03/2018 – Liceo S.S. “Enrico Fermi” di Bari – Classe 3H

1
1 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account