Uomini di pace in prima linea

Il mondo è sempre stato alla ricerca della pace, per fare ciò ha spesso utilizzato lo strumento della guerra, strumento pessimo, ma estremamente semplice da usare. Nella storia solo poche persone si sono fatte valere contro queste azioni belliche che seminano morte e sono i cosiddetti “Costruttori di pace”.

Gli studenti nei banchi di scuola ricordano spesso questi eroi: Martin Luther King, Ghandi, Nelson Mandela, don Antonio Coluccia, Maria Teresa di Calcutta, Don Tonino Bello e tanti altri.

Il vivente don Antonio Coluccia è un prete vocazioni sta originario di Specchia, ma che opera a Roma per combattere la “banda della Magliana”. Le classi dell’Istituto hanno avuto l’onore di accoglierlo nell’aula magna parlandoci della sua missione di recupero sociale di tutti quei ragazzi che hanno commesso reati di spaccio di droga, rapine a mano armata e altri reati per riaccendere in loro la speranza di avere un futuro migliore. In particolare ha puntato il dito sulla mafia salentina “Sacra Corona Unita”, sostenendo che la forza di quest’ultima è la “nostra omertà”. Abbiamo  registrato alcune sue frasi “La mafia si rafforza nell’omertà, il silenzio è già una scelta di vita” ed ancora “Se credi ti devi sporcare le mani”. Infine ha esaltato la sua missione di aiuto ai popoli della Bosnia e dell’Albania. I tre termini che sono rimasti  più impressi sono stati “Osare, rischiare e compromettersi”.

Antonio Siciliano

7 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724 - Privacy Policy
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account