Come disintossicarsi dalle Tecnologie

Al giorno d’oggi le dipendenze, ormai, sono tantissime e purtroppo non finiscono mai. Le dipendenze sono tutte quelle cose che noi iniziamo a fare molto spesso per gioco, ma col passare del tempo rifacendole ci prendiamo gusto, trasformando una sciocchezza in una cosa più seria. Molte di queste dipendenze, diventano molto spesso un vizio che non riusciamo più a toglierci dalla mente e le ripetiamo all’infinito facendoci a volte anche del male. Meno male che esistono persone che studiano queste dipendenze e cercano in tutti i modi delle soluzioni, per andare incontro a chi purtroppo è vittima di tutto ciò e non riesce a uscirne.

Una dipendenza che ora si sta sempre più sviluppando è quella per i telefoni cellulari e i videogiochi. Questi spesso ci aiutano nella vita di tutti i giorni perché vengono usati per lavorare o anche per semplificare la nostra vita. Molte volte però si fa un uso esagerato di questi apparecchi, infatti siamo così legati a questi dispositivi che quando ci allontaniamo o non abbiamo molto tempo da dedicare a essi, ci innervosiamo, come se ci fossimo allontanati da una persona reale.       Spesso questi dispositivi ci fanno perdere il senso del tempo e ci fanno allontanare dai nostri cari e così ci isoliamo sempre di più, alcune volte preferendo la compagnia del telefono o del videogioco a quella di un nostro amico. Questi apparecchi a lungo andare, ci controllano pian piano la mente diventando vere è proprie droghe che a volte danno anche dei veri e propri disturbi fisici come crisi epilettiche nei casi più gravi, problemi alla vista e altro. L’unico metodo per diminuire questa dipendenza è quello di uscire e incontrarsi il più possibile con i propri amici, in modo di parlare e guardarsi in faccia per capire il senso dell’amicizia, perché a volte abbiamo molti amici virtuali ma pochissimi veri. Oppure un altro metodo sarebbe quello di diminuire in modo graduale, ogni giorno, le ore passate sui telefonini o sui videogiochi fino a che questa voglia passi oppure diminuisca parzialmente. Ed è per questo che dovremmo imparare a guardare meglio le cose che ci circondano, scegliendo sempre la strada verso le cose concrete.

Angelo Difonzo

1^ A Scuola secondaria I grado “G. Calò” – Ginosa (TA)

4 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724 - Privacy Policy
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account