IL BASILICO ANCHE A FINE PASTO: IL LIQUORE.
basilicum

Se ci soffermiamo un solo attimo a pensare all’estate non c’è sensazione olfattiva più opportuna a ricordarcela di quella del basilico. Questa pianta aromatica, di origine indiana, domina nei nostri orti e sui balconi di tutte le case. Le massaie ci tengono in particolar modo ad avere una bella e ricca pianta di basilico, usato fresco per insaporire le conserve di pomodoro. Il profumo è inconfondibile quando si sprigiona dalle piccole finestrelle dove si cucina; vi è momento della giornata in cui i vicoli del borgo antico si trasformano in un immensa cucina a cielo aperto. Generalmente si potrebbe fare un gioco e indovinare cosa si cucina in questa o quella casa: sugo di pomodoro o ragù? Polpettone al forno o pane? Polpette fritte o patate al forno? Il basilico col suo profumo intenso è il re della cucina ed è facilmente identificabile. Ha anche delle proprietà benefiche perché ricco di vitamine, sali minerali, flavonoidi e antiossidanti, utili per proteggere il corpo dall’invecchiamento e per contrastare l’azione dei radicali liberi. La scienza nel corso del tempo ha approfondito le proprietà benefiche del basilico che sono soprattutto antinfiammatorie e antibatteriche. I nostri anziani dicevano che il basilico favorisce la digestione e il corretto funzionamento dello stomaco. Forse non tutti sanno che, il basilico, oltre ad essere utilizzato nelle pietanze, può essere l’aroma per realizzare un favoloso liquore, perfetto per digerire e per concludere in bellezza i vostri pranzi. Di seguito una vecchia ricetta ritrovata di recente. Gli ingredienti sono: circa 30 foglie di basilico grandi e carnose;  500 g. di alcool puro a 90°; 300 g di acqua; 300 g di zucchero. Preparazione:  far bollire a fuoco lento l’acqua e lo zucchero in modo da ottenere uno sciroppo uniforme. In seguito far macerare le foglie di basilico e lasciare freddare il tutto per un paio d’ore. Aggiungere per ultimo l’alcool e chiudere ermeticamente in un vasetto. Lasciare per almeno 7  giorni riposare e agitare ogni giorno delicatamente il vasetto per ottenere un composto uniforme. Verso l’ottavo giorno filtrare e lasciare riposare 30 giorni in un luogo fresco. Per ottenere un liquore più aromatico potete aggiungere insieme alle foglie di basilico qualche scorza di un limone non trattato. Quì è usuale recitare 30 Ave Maria per la buona riuscita e brindare alla buona salute!

Perrone Rebecca, Antelmi Maria Francesca, 1A,

Secondo Istituto Comprensivo Statale di Ceglie Messapica (BR)

Scuola Secondaria di Primo Grado ‘L. Da Vinci’

 

20
20 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account