Immigrazione

I fenomeni migratori sono presenti sin dalla preistoria ed a essi dobbiamo il popolamento dei continenti. I fattori che causano le migrazioni sono sempre la guerra, la povertà e le persecuzioni. In passato, a partire dalla formazione degli imperi coloniali quindi dal ‘500 al ‘600, i migranti erano gli europei. Gli europei migravano nelle loro colonie. Dall‘800 le migrazioni si intensificarono perché in Europa ci fu un boom demografico ma le risorse non bastavano così decine di milioni di persone lasciarono i loro paesi. Adesso gli europei non lasciano più i loro paesi ma adesso sono asiatici, africani e latino americani. L’Italia oggi è un Paese di immigrazione, migliaia di persone che fuggono da povertà, persecuzioni e guerre sbarcano ogni giorno sulle nostre coste. Non sempre vengono accolti bene e su di loro vengono inventati ogni sorta di stereotipi. Ma nella nostra società si tende spesso a dimenticare il passato. Circa 26 milioni di italiani, in un periodo che va dal 1873 al 1970, hanno lasciato l’Italia per cercare la fortuna all’estero in particolare negli Stati Uniti e nell’America del Sud. Anche loro sono stati soggetto di razzismo e pregiudizi. Solo in pochi sono riusciti a fare fortuna. Il viaggio era molto difficile e quando gli italiani arrivavano venivano usati come manodopera a basso costo perché lo stereotipo di quel tempo era che gli italiani essendo tutti contadini non erano intelligenti.

Luca Altini 3^ C

12
12 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account