L’alcool

L’alcool è un veleno mortale. Proprio così, un discorso imbrigliato ma fondamentalmente molto semplice. Gli adolescenti amano trasgredire, andare oltre i limiti, disobbedire, morire. Morire perché bere alcool inibisce la ragione e consuma il fegato, inesorabilmente. Un processo lento e continuo di decadimento: incrociare tra le dita quella bevanda, con un sorriso impostato e occhi brillanti di luce apparente. Tanti sono i sabati sera che si possono riassumere con queste poche parole. E sapete qual è la cosa più grave? I primi consumatori siamo noi giovani, adolescenti che pian piano ci addentriamo in un mondo nuovo di amicizie e conoscenze. Non è minimamente pensabile che si ambisce ad un bicchiere in più di veleno per piacere ad una ragazza o per integrarsi in gruppo di bestie in cui quelle sono le abitudini. Non parlo di amici perché vorrebbe dire calpestare con forza chi veramente merita questo appellativo. E allora fatevi pure infestare il cervello di ciò che non meritate, ma sappiate che alcool e ricordi non vanno d’accordo, cioè, scordi essere umano, più che altro. Finisci lì, steso per terra: intraprendenza corrosa e vita in fumo. Parlo a chi già ne fa uso e a chi ha intenzione di salire su questo treno della morte: siete veramente disposti a perdere i valori della ragione, della consapevolezza per inghiottire un qualcosa che incendia il corpo e fa morire? Mi faccio grande agli occhi degli alcolizzati, magari vorrebbero smettere ma hanno un’ombra più invasiva e forte di loro che glielo impedisce? Non riesco a mettermi nei loro panni, so soltanto che è meglio non iniziare mai. Chiudere gli occhi per un momento, abbassare l’orologio personale e la sicurezza di poter smettere quando si vuole e continuare sulla strada della legalità e del benessere. Questa è la via giusta e tutti devono saperlo. Aumentate pubblicità, slogan, spot contro l’alcool affinché questa abitudine si disintegri definitivamente e si venga a creare un mondo nettamente più consapevole.

Marco Giangregorio 3 F

17
17 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account