I GIOVANI E LO SMARTPHONE

Lo sviluppo scientifico e tecnologico dell’elettronica e dell’informatica ha trasformato il mondo della comunicazione. L’avvento e la rapidissima evoluzione dei telefonini ha cambiato la vita, le abitudini e il modo di lavorare di tutti noi. Portare con sé il telefonino è come portarsi insieme un pezzetto di casa: ci si sente più sicuri, e meno soli. In quel piccolo oggetto si nasconde un nuovo mondo di cui noi non possiamo farne a meno. Si pensi semplicemente alla nuova generazione che scrive la letterina a babbo natale non più a mano, ma attraverso un messaggio, oppure si pensi alle vie di comunicazione, i cui biglietti non sono più cartacei, per non parlare dell’acquisto di vestiti e oggetti da internet. La nostra dunque è una società dipendente dal cellulare ma una domanda sorge spontanea: l’avvento del cellulare è un bene o un male per noi?
Per certi aspetti si può definire un male, in quanto con questo apparecchio si confonde la vita lavorativa con quella privata: durante i weekend o le ferie si è, infatti, reperibili e non si riesce mai a staccare la “spina”; da qualunque parte del mondo ci si può connettere in tempo reale con colleghi, clienti e datori di lavoro. Si pensi ad esempio alle riunioni aziendali: non c’ è bisogno, infatti, della presenza fisica, ma semplicemente di un apparecchio e di una connessione internet per discutere insieme di un determinato argomento. Cosi’ facendo è difficile stabilire una correlazione tra le ore di lavoro effettive e quelle regolarizzate da un contratto di lavoro: alcune volte c’è un eccesso, mentre altre un difetto. Nonostante ciò, nel complesso, gli smartphone hanno migliorato il mondo in cui viviamo: ci permettono di avere notizie in tempo reale, di conoscere nuove persone, nuovi vocaboli contribuendo cosi’ ad arricchire il nostro bagaglio culturale. Certamente lo smartphone è indice di progresso e può portare a grandi vantaggi, ma resta al buon senso di ognuno di noi non farne un cattivo utilizzo perché in tal caso potrebbe causare conseguenze negative a noi e a chi ci sta intorno.

Federico Pace 2^I

1180
1180 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account