“Le nuove dipendenze: cause e conseguenze”

Ormai alle soglie del 2020 la nostra società si evolve e cambia sempre di più. La tecnologia ed internet sono in continua evoluzione. Ma tutto questo è un bene o un male? Dipende da che punto di vista si guarda questa situazione. Prendiamo in esempio il nostro “amico cellulare”, noto come mezzo di comunicazione per potersi chiamare e mandare messaggi che dai primi anni novanta ha sostituito le varie cabine telefoniche a gettoni in giro per paesi e città. Oggi il cellulare è persino diventato un oggetto di design; tra i più giovani si fa addirittura a gara tra chi ha il cellulare più grande, leggero, con più app, con il colore e la cover più chic. Per non parlare della breve durata della batteria in quanto vivono con il cellulare in mano. Tra selfie, social e videochiamate il cellulare bisogna caricarlo ogni giorno. E poi c’è chi non può proprio farne a meno e porta con sé il carica batteria portatile. Mai trovarsi con la batteria scarica…sarebbe una tragedia! Ed ecco che il cellulare da uno strumento di comunicazione per necessità nel corso degli anni è diventato uno strumento di dipendenza, del quale non se ne può fare a meno. In realtà il cellulare non è l’unico strumento che fa parte di quelle nuove tendenze comunemente conosciute come “nuove dipendenze”: ovvero tutte quelle forme di dipendenze che non comprendono l’uso di sostanze chimiche. Ma gli effetti sono simili, se non peggiori.

Al cellulare vanno aggiunti l’uso dei pc, videogiochi e internet, elementi presenti quotidianamente nella vita di ogni singolo individuo.

Quanti ragazzi e anche bambini passano ore ed ore, se non intere giornate davanti ad un videogioco immedesimandosi nei vari personaggi di essi. E non ci si stacca da questi se non si è finito di giocare. Perciò si perde il controllo della realtà.

A questo va aggiunto l’utilizzo di internet, a volte più che migliorare la società mi sembra solo che l’abbia peggiorata. Internet è nato negli anni settanta negli Stati Uniti ad uso delle basi militari americane per poi evolversi anch’esso nel corso degli anni. Ed ecco che nascono anche i social quali facebook, twitter, instagram e altri. Questo ha fatto più male che bene alla nostra società. Sempre più iscritti ai social, diviene sinonimo di un mondo parallelo e alternativo a quello reale. Purtroppo è questo che ne consegue da tutta questa evoluzione tecnologica, una nuova forma di dipendenza dalla quale purtroppo non ci si riesce a distaccare.

Ma un dato preoccupante è che a far parte di questa popolazione sono sempre di più adolescenti, come me, ed anche bambini. Sinceramente non so come vederla questa situazione, perché anche io ed i miei compagni abbiamo il cellulare, internet, videogiochi…   Però allo stesso tempo abbiamo anche una vita sociale molto attiva. È comunque una situazione che deve e va tenuta sotto controllo.

Alessia Surdo

1ª A Scuola secondaria I grado “G. Calò”

3
3 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account