LA CATTEDRALE DI FOGGIA E LO SBADIGLIO FRANCESE

I.C. S. CHIARA-PASCOLI-ALTAMURA
LA CATTEDRALE DI FOGGIA E LO SBADIGLIO FRANCESE
Un articolo che ci farà ricordare la bellezza della nostra amata Foggia
Ricordare, spesso, non fa male, soprattutto quando dimentichiamo la magia o la bellezza di qualcosa che ci appartiene. Noi Foggia la trascuriamo, pensando solo ai lati negativi ma, anche se non ce ne accorgiamo, Foggia ha un passato e un presente affascinante. Tra tradizioni, feste, cibi e reperti storici o monumenti, ci sono feste e tradizioni con significati profondi, come l’appuntamento con i falò dell’Immacolata, usanza riconducibile alla maternità della Madonna che dopo aver lavato i panni per il nascituro li mette ad asciugare al fuoco; oppure tutti i buonissimi cibi come i taralli o le gustose orecchiette alle cime di rapa, ed ancora torcinelli e paccanelli. Per quanto riguarda invece i monumenti, che dire della nostra bella Cattedrale? Vanta una lunga storia e all’interno meravigliosi affreschi e se ti soffermi ad ammirare la facciata, noti il rosone detto “Lo sbadiglio francese”, perché apparentemente non bello, ma all’interno invece risplende una vetrata a mosaico, rappresentante le origini della città di Foggia: cioè il ritrovamento in un pantano del sacro quadro dell’Iconavenere. Queste e altre tradizioni, costituiscono un grande patrimonio culturale di cui andare fieri e che noi foggiani non dobbiamo dimenticare.

Classe 5E: Morelli Antonio

7
7 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account