Eva Degl’Innocenti, direttrice MarTa “Nel museo il futuro” Cuore magnogreco

Eva Degl’ Innocenti, da circa due anni è la direttrice del Museo Archeologico Nazionale di Taranto “MarTa”, il suo arrivo ha segnato un profondo cambiamento e il rilancio della struttura. Oggi il “MarTa” si è ritagliato un posto di rilievo tra i musei di tutta Italia ed è diventato un elemento di richiamo per i turisti che giungono a Taranto. Abbiamo rivolto alcune domande alla direttrice del museo.
Come pensa che la cultura della Magna Grecia possa contribuire allo sviluppo del territorio di Taranto?
“Credo che possa aiutare molto, perché la Magna Grecia rappresenta la vera identità del territorio e può essere d’aiuto per uno sviluppo culturale, turistico ed economico. In tal senso è necessario recuperare e riscoprire le proprie radici storiche e per questo lavoriamo con diverse scuole, tra cui proprio il Liceo Vittorino da Feltre.”
Magna Grecia: solo un richiamo storico o qualcosa di ancora attuale?
“La Magna Grecia non è legata solo al passato ma è un’area geografica che abbraccia diverse regioni del Meridione ed è incentrata sulla cultura del mare. In questo contesto il museo di Taranto promuove due concetti importanti: Taras e la Magna Grecia e Taranto come città delle culture. Tra queste, sicuramente da valorizzare è l’identità legata al mare. Dopo molti anni, finalmente, ora le cose sembrano cambiare e si acquista consapevolezza dell’importanza dell’economia del mare.”(3Csu- Vittorino da Feltre – Taranto)

2 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724 - Privacy Policy
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account