ITALIA:PAESE DI IMMIGRAZIONE

L’immigrazione in Italia è un fenomeno recente che ha iniziato a raggiungere dimensioni significative nei primi anni Settanta, per poi diventare un fenomeno della demografia italiana nei primi anni del XXI secolo. Tuttavia è l’immigrazione ad essere da anni in testa alle cronache e tra le prime notizie dei TG. E’ come un avvenimento ciclico, come le onde del mare che portano gli immigrati dall’Africa. Sono molti gli sbarchi negli ultimi periodi, rispetto all’inizio dell’estate ci sono stati meno arrivi a fine luglio, agosto e settembre. I conflitti che hanno destabilizzato il continente africano e il Medio Oriente, la fame e la povertà, sono tutte cause che spingono moltissime persone a lasciare i propri Paesi per arrivare in Europa alla ricerca di una vita migliore. La problematica principale riguarda l’accoglienza di queste persone. Molti sono i campi profughi che vengono allestiti. L’accoglienza di queste persone è difatti un obbligo morale. Esiste un sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR) e un fondo nazionale per le politiche e i servizi di accoglienza. Questo sistema di protezione è caratterizzato da risorse pubbliche e partecipazione di volontari.
Tuttavia ci sono persone per cui l’accoglienza crea moltissimi problemi. Secondo un sondaggio dell’ISPI solo il 16% degli italiani infatti è favorevole all’accoglienza dei rifugiati.
Chi parla di invasione però fa riferimento al grande incremento degli immigrati che non sono gestiti in Italia ma che preferiscono andare in altri Paesi europei come Germania, Francia, Regno Unito o Svezia.
Dobbiamo però ricordare che queste sono persone che hanno affrontato drammatici viaggi per mare, che provengono da paesi devastati da guerre e povertà. Cosa faremmo noi se ci trovassimo nelle loro stesse condizioni? E cosa faremmo se ci venissero sbattute in faccia tutte le porte? Ospitare e soprattutto aiutare chi è più in difficoltà di noi è l’unico modo per rendere migliore la vita di un’altra persona e anche la nostra, una questione questa che non dobbiamo mai dimenticare.

Gabriele De Lucia
Marco Caradonna
Francesco Tricase 2B

3
3 voti totali
Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account