La sicurezza degli edifici scolastici è un’emergenza nazionale

Negli ultimi anni è stato lanciato l’allarme sulla sicurezza delle scuole: necessari più di 100 milioni di euro.

La modernità è entrata nelle scuole, dove, grazie ad ingenti investimenti nella pubblica istruzione, insegnanti e studenti quotidianamente possono utilizzare tablet, pc e lavagne interattive per una didattica all’avanguardia. Quali capitali, invece, sono stati dedicati alla ristrutturazione degli edifici scolastici in Italia? Quali attenzioni alle basilari norme di sicurezza per tutelare chi vive la scuola ogni giorno? Stando alle statistiche degli ultimi anni, soltanto una scuola su quattro ha le certificazioni di agibilità e rispetta le basilari caratteristiche antisismiche, mentre un edificio su dieci presenta evidenti lesioni strutturali e molti altri presentano crolli di intonaco nei corridoi, nelle aule e nei bagni. Quasi la metà degli istituti in Italia ha segnalato la necessità di urgenti interventi strutturali, nel 58% dei casi mai realizzati, soprattutto nella regione Puglia. Uno spiraglio di speranza, tuttavia, potrebbe intravedersi nell’obiettivo dell’8 per mille all’edilizia scolastica, per una scuola che abbia delle solide fondamenta di libri e di cemento armato.

Taggio Martina
IV C
“B. Pascal”

5 voti totali
Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724 - Privacy Policy
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account