Problema Immigrazione

Per l’Italia l’immigrazione può essere una risorsa. In Italia risiedono circa 5 milioni di stranieri regolari, che costituiscono l’8,2% della popolazione. Gli irregolari sono solo 175.000.  L’immigrazione porta dei vantaggi a livello economico e demografico. A livello economico l’Italia ha bisogno di braccia forti e giovani che svolgano i lavori che gli italiani non vogliono più fare. Circa 2.4 milioni di immigrati hanno contribuito al circa il 9% del PIL nazionale italiano mentre la spesa pubblica nei confronti dell’immigrazione è stata meno del 2%. Grazie a questi soldi si può pagare la pensione a 700.000 italiani. A livello demografico l’immigrazione ha abbassato l’alto deficit demografico italiano. L’età media della popolazione italiana si attesta intorno ai 45 anni e secondo gli studiosi continuerà a salire nei prossimi anni, ma con l’arrivo di tantissimi immigrati giovani, la cui età media si aggira intorno ai 33 anni, si tamponerà questo incremento. L’immigrazione clandestina rappresenta però in Italia e in Europa una pericolosa fonte di tensione sociale. L’immigrazione illegale rischia, se non si trova una soluzione, si sfaldare l’UE. Pur di salvare il piano Schengen l’UE ha messo in atto delle politiche che fanno pensare ad un clima di guerra: militarizzazione dei confini, costruzione di muri, innalzamento della sorveglianza con droni e satelliti, schieramento di navi da guerra sui mari e accordi con altri paesi per cercare di fermare l’immigrazione. Gli accordi sono stati presi durante il vertice di Malta tenutosi il 3/2/2017, dove i leader europei hanno incontrato il premier libico al-Serraj per discutere su come fermare l’immigrazione illegale. La Libia sembra pronta a impegnarsi per chiudere le frontiere e l’UE ha dato ad Erdogan 3miliardi per aiutarlo a contrastare il fenomeno. L’integrazione dei migranti è molto difficile perché paesi come Germania e Francia, che ne hanno accolto cifre importanti, sono stati colpiti da attacchi terroristici e questo ha aumentato l’odio della popolazione nei confronti dei migranti. La Franci in particolare è stata teatro di molti attentati come: L’attentato al giornale satirico Charlie Hebdo il 7 gennaio 2015, gli attentati di Parigi avvenuti il 13 novembre 2015 e l’ultimo attentato del 23 marzo 2018. L’immigrazione ha avuto forti ripercussioni sulla politica perché si è visto un ritorno a destra. Per esempio, in Germania, la Merkel che ha portato il suo paese ad essere la quinta potenza economica mondiale, anche forse per aver aperto le porte ai migranti  non è stata rieletta con la maggioranza schiacciante, come era invece avvenuto nei mandati precedenti. Per vincere si è dovuta alleare con i Social democratici di Martin Schulz mentre Alternativa per la Germania (AfD), il partito di estrema destra xenofobo ed euroscettico, ha ottenuto un grande successo, diventando il terzo partito per numero di seggi nel nuovo Parlamento. In Austria hanno vinto i popolari democristiani dell’ÖVP con il 31,4% dei voti ma il partito di estrema destra FPÖ ha comunque ottenuto il 27,4% dei voti, diventando secondo partito e distanziando di poco il partito socialdemocratico, che è stato votato dal 26,7% degli elettori. La Gran Bretagna ha votato il 23 giugno 2016 per uscire dall’UE e una delle ragioni è stata proprio il non voler accogliere gli immigrati. Il 51,9% dei britannici ha votato per uscire dall’Europa. Anche nelle ultime elezioni avvenute in Italia il 4 marzo 2018 si è visto un ritorno a destra. I vincitori sono stati: il Movimento 5 stelle che ha avuto il 32,68% dei voti e 221 seggi e la coalizione di centro destra, in particolare il partito di Matteo Salvini (la Lega), che ha ottenuto il 37.00% dei voti e 260 seggi.

Luca Altini 3^ C

18
18 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account