IL RIVOLUZIONARIO DELLA COSMOLOGIA

L’ addio a Stephen Hawking

LA SCOMPARSA DEL RIVOLUZIONARIO DELLA COSMOLOGIA

“La disabilità non mi ha impedito di essere felice”

La scienza piange la perdita di un grande astrofisico: Stephen Hawking, perché non solo ha contribuito alla comprensione dell’ universo con le sue ricerche e teorie, ma ha anche rappresentato la forza e il coraggio di non arrendersi mai.

È morto mercoledì 14 Marzo all’ età di 76 anni, ma quando ne aveva solo 21, i dottori, in seguito alla scoperta di una malattia degenerativa, gli avevano detto, sbagliandosi, che gli restavano solo 2 anni.

Da qui la veloce corsa alla laurea, ai suoi studi che non ha mai abbandonato. Ha proseguito con tenacia anno, dopo anno.

In una intervista diceva: “Per quanto la vita possa sembrare brutta, c’ è sempre qualcosa che si può fare.

La disabilità non mi ha impedito di avere una vita piena e gratificante”.

Ha viaggiato, ha scritto libri, ha tenuto conferenze anche in Italia attraverso strumenti tecnologici, come il sintetizzatore vocalico che gli permetteva di comunicare i progressi nella scienza ottenuti grazie ai suoi studi.

Ovunque sia andato, è stato visto non solo come scienziato ma come leggenda: non si è arreso mai davanti a niente.

 

LORENZO ROTOLO 2H

 

 

 

381 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724 - Privacy Policy
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account