Perchè non provare a fare qualcosa che aiuti tutti?

Le migrazioni sono un problema che è sempre esistito nella Storia, ma ora si sta dimostrando problematico più che mai. Ormai le persone seguendo sempre gli stereotipi trasmessi dai media come: gli immigrati vivono in alberghi a cinque stelle, ottengono 35 euro al giorno e rubano il lavoro, non fanno altro che alimentare l’odio nel confronto di essi. Per questo motivo, ci sono state anche ripercussioni sulla nostra vita politica, perché in questi periodi elettorali sono state fatte sempre più promesse dal centrodestra, il quale sostiene di volersi liberare dei clandestini espellendoli e di voler blindare i confini. Attualmente il centrodestra non basta per formare un nuovo governo in quanto si trova solamente al 37% di persone che lo hanno votato, di cui la maggior parte che vogliono che il fenomeno dell’immigrazione sparisca dal nostro paese. La cosa che spaventa di più è che gli immigrati clandestini, ovvero le persone che non dichiarano la propria provenienza, stanno aumentando ed oggi tra tutte le migrazioni si è registrato un 26% da parte loro. Le persone sono preoccupate, in quanto essi potrebbero essere dei terroristi, o semplicemente degli immigrati economici che sono scappati per non morire dalla povertà del loro paese. Inoltre un’altra norma a nostro svantaggio è il Trattato di Dublino, stipulato nel 1990 dai 12 Stati membri dell’Ue, in seguito firmato per altre due volte da Berlusconi e Letta nel 2003 e 2013. Questo trattato prevede che tutti gli extracomunitari richiedenti di asilo, hanno il diritto di riceverlo solo dal primo Stato membro su cui sono arrivati, senza richieste ad altri Stati membri, i quali le respingerebbero, in quanto i migranti sono tutti registrati e schedati con le proprie impronte digitali. Essendo l’Italia uno dei primi paesi che possono incontrare, diventa molto difficile gestire il problema. Ma questo dilemma colpisce anche gli altri Stati membri dell’Ue, in particolare il Regno Unito, che con un referendum nel 2016 il 51,9% ha votato di non voler più aderire all’Ue. Ma noi dovremmo essere anche più tolleranti, in quanto le migrazioni stanno diminuendo di circa il 50% rispetto all’anno precedente, e non dovremmo dimenticare che a tutti gli immigrati che accogliamo possiamo dare l’opportunità di condurre una vita migliore senza guerre o dittature. Inoltre si potrebbe dimostrare anche un vantaggioso scambio interculturale, per esempio tra tradizioni, costumi, religioni ecc….. La scienza stessa, ci ha dimostrato che circa 220mila anni fa l’homo sapiens, originario dell’Africa, si è spostato in Europa e ha incontrato un suo simile: l’uomo di Neanderthal. Non si sa come, ma vivendo pacificamente essi si sono incrociati fra loro dando vita a quelli che siamo noi oggi. Quindi, bisognerebbe capire che l’immigrazione non è del tutto negativa se tutti si impegnano a rendersi disponibili per accogliere questi migranti anche se per farlo, si dovrebbe anche modificare il Trattato di Dublino.

Francesco Belligerante 3^C

4
4 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account