LE MAFIE

Originariamente la parola mafia indicava organizzazioni criminali della Sicilia. Oggi però con questo termine vengono definite tutte le organizzazioni malavitose, non per forza siciliane, che compiono attività illecite o che vogliono avere un controllo su un territorio.

Esistono vari tipi di mafia italiana:foto cartina italia

  • la CAMORRA in Campania
  • la SACRA CORONA UNITA in Puglia
  • la ‘NDRANGHETA in Calabria
  • i BASILISCHI in Basilicata
  • la COSA NOSTRA in Sicilia

alcune di esse sono controllate addirittura dall’estero. Così si parla anche di mafia russa, mafia cinese e mafia albanese.

La parola mafia, a Palermo, veniva usata per indicare “bellezza, splendore”, ma nel tempo questa parola prese signifcicati diversi. Al di là delle sue origini è importante ricordare che i mafiosi non la chiamano con questo nome (che spesso fanno finta di non sapere cosa sia), ma la chiamano “cosa nostra”.

La mafia è strutturata come una piramide. Alla base c’è una famiglia che controlla un quartiere o un intero paese: essa viene anche chiamata cosca, che in dialetto è la parte interna dl carciofo, protetta da foglie spinose e ben compatta. La famiglia è composta dai picciotti e dagli uomini d’onore (la cui più grande qualità è l’omertà), che rispondono al boss della famiglia. I boss si riuniscono nella cupola, che comanda su un’intera regione. I boss stringono accordi con i politici: la mafia si impegna a far votare un tale politico e questi, se viene eletto, ricambia il favore con raccomandazioni e appalti  favorevoli alla famiglia.

borsellinoLa mafia ha numerose attività illecite anche nel comparto agricolo e nella filiera alimentare, dove investe denaro sporco per controllare settori ‘puliti’ quali la ristorazione, la grande distribuzione e persino il turismo agricolo, accanto agli abusi illegali in settori già consolidati come il ciclo dei rifiuti, le coltivazioni e la distribuzione dei prodotti ortofrutticoli.

Legambiente la definisce come una serie di attività illegali che la criminalità organizzata concentra sul mondo agromafiedell’agricoltura. E si realizza attraverso investimenti e riciclaggio di denaro ‘sporco’ nelle coltivazioni, ma anche con truffe per stornare fondi pubblici destinati allo sviluppo agricolo. L’agromafia arriva su tutta la filiera: dal campo, al trasporto, alla vendita nei mercati ortofrutticoli. Purtroppo Foggia si trova al 7° posto di questa poco gratificante classifica.

Secondo l’ultimo rapporto della Confesercenti la prima azienda italiana è la mafia. La criminalità organizzata ha un fatturato di circa 130 miliardi di euro e un utile che sfiora i 70 miliardi netti.

Mafia e camorra si infiltrano anche in importanti segmenti di mercato apparentemente più difficili, dalla macellazione ai mercati ittici, dalla ristorazione ai forni abusivi e i panifici illegali, dal settore turistico ai locali notturni e le onoranze funebri.

Nella storia del nostro paese ci sono stati molti uomini che hanno combattuto le mafie al prezzo della loro vita. Tra di essi non possiamo non ricordare Giovanni Falcone e Paolo Borsellino (colleghi ma soprattutto amici) che si batterono fortemente contro la mafia ottenendo grandi vittorie.falcone e borsellino

Flavia Falgione  5°A

77
77 voti totali
2 Comments
  1. arfa15g 1 settimana ago

    È una ricerca fantastica, perché parla delle mafie in tutto il mondo e noi con un 👍🏻 a questa ricerca possiamo cambiare il mondo!
    Lasciate tutti un 👍🏻

    • arfa15f 1 settimana ago

      Hai proprio ragione!!
      Lasciate un 👍🏻👍
      Grazie

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account