Origine della mafia

La Mafia è nata in Sicilia quando ancora non c’era istruzione e molta povertà. Pochi nobili possedevano terreni coltivabili e il resto erano contadini  ignoranti. Questi contadini venivano controllati e sfruttati dalle persone di fiducia dei ricchi in modo da preservare i diritti dei proprietari terrieri. Lo Stato voleva ridurre il potere dei signori ricchi riducendo la quantità di terreni dal cui sfruttamento ricevevano numerosi guadagni.  I contadini poveri, credendo che lo Stato fosse un nemico, diedero piena fiducia alla mafia facendosi sfruttare dai boss mafiosi.

Durante la Seconda Guerra Mondiale, un boss mafioso di nome Luciano ed i suoi collaboratori, che si trovano in carcere negli Stati Uniti, fecero finta di collaborare con lo stato statunitense e si misero in contatto con Cosa Nostra in Sicilia.

Come ringraziamento i loro amici carcerati vennero liberati e ricevettero posti importanti nel governo siciliano: nacque così un sistema di criminalità organizzata che dura fino ai giorni nostri.

Da quel momento politica e criminalità intrecciarono accordi segreti coinvolgendo tutta l’Italia: edilizia, commercio di droga e armi furono presi nelle mani della Mafia e talvolta la politica ha taciuto e coperto.

La svolta avvenne negli anni ’90 quando l’omicidio dei giudici antimafia, Falcone e Borsellino, eroi dell’antimafia, suscitò una graduale scoperta del legame tra mafia e Stato. Il risultato fu l’attuazione di maggiori forze nella lotta alla mafia con la conseguente cattura di importanti capi mafia come Totò Riina, Giovanni Brusca e Bernardo Provenzano.

Venne inoltre promulgata una legge che consente il sequestro di beni di proprietà della mafia. Purtroppo si è ancora lontani dalla sconfitta totale della Mafia, ma la popolazione ha speranza nel costante impegno delle forze dell’ordine e nel progresso delle misure anti mafia.

 

Francesco Tartaglia – V A – Scuola San Pio X – Foggia

21
21 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account