L’ Arte: Tra Murales e street art
img.file_3

A volte delle semplici parole non sono il mezzo migliore per esprimersi e spesso non bastano per dire tutto ciò che si pensa realmente. Un altro linguaggio molto usato è l’arte, ossia la capacità di trasmettere emozioni e messaggi. Tuttavia, le rappresentazioni artistiche non sono tutte uguali fra loro. Quando parliamo di arte, la prima cosa a cui pensiamo sono le opere situate nei grandi musei Vaticani o al British Museum. Oltre a queste forme di alta espressione artistica ce ne sono anche di più prosaiche che rappresentano i pensieri di tutte le società. Ne fanno da esempio i murales e la street art. I murales sono dei dipinti realizzati su una parete, un soffitto o un’altra larga superficie in muratura. La street art è riferita a quelle forme di arte che si manifestano in luoghi pubblici, spesso senza esplicito permesso. Anche nel nostro territorio sono presenti queste forme di arte popolana. Ne sono una dimostrazione le poesie che si possono leggere nel centro storico di Polignano a Mare. Esse donano al luogo un aspetto caratteristico fonte di attrazione turistica. I versi dei più famosi poeti e le frasi dei migliori scrittori vengono riportate da Guido Lupori su porte, finestre, scale, sedie. Il fulcro di questa rappresentazione artistica è la libertà di pensiero e di comunicazione. Ciascuno è libero di interpretare questa forma artistica nei modi e nei luoghi più disparati. Ad esempio i proprietari del cinema Vignola di Polignano, hanno pensato di dare un tocco innovativo in seguito alle ristrutturazioni avvenute agli inizi del 2010 circa. Hanno contattato un writer, Mario de Gabriele, che ha dato omaggio a Pino Pascali e Domenico Modugno, su una parete di 350 metri quadrati. Anche la nostra scuola, il polo liceale “Galileo Galilei”, ha deciso di dare libero sfogo alla creatività degli studenti permettendo loro, attraverso un progetto in collaborazione con il comune di Monopoli e l’assessore Angelo Annese, di decorare un muro esterno vicino alla struttura adibito allo sgambamento cani. È un programma di potenziamento dell’offerta formativa nel quale vengono creati dei murales con la finalità di sensibilizzare i ragazzi al rispetto per il mondo animale. Sempre nel nostro istituto è stato realizzato un murales nell’area umanistica nel quale è stata data libera interpretazione ad un quadro di Van Gogh:” Notte stellata”. Gli alunni partecipanti hanno ricevuto un attestato a testimonianza del lavoro svolto che ha visto il coinvolgimento della rete televisiva locale di canale 7. La libertà di espressione non sempre viene usata responsabilmente. Il potere delle parole e delle immagini porta alla formulazione di invettive di ogni genere: razziste, omofobiche, antisemite e anti-islamiche accompagnate da svastiche o da croci celtiche. In tale caso il comune decide di intervenire con pennelli e un po’ di pittura, ma con scarsi risultati: poco dopo i segni taglienti ricompaiono. I concetti di intolleranza e di discriminazione emergono spesso nei murales. Essi spesso sono alla base di movimenti di aggregazione, che ricevono sempre più frequentemente approvazione e consensi. Sorge spontanea una domanda: si possono imporre dei vincoli alla libertà di espressione? Probabilmente no, ma con la forza espressiva dei murales possiamo anche promuovere i principi della tolleranza, dell’integrazione, della libertà e della pace.

Benedetti Alessia, Vittorione Rosa classe I B Liceo Scientifico

4 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account

ATTENZIONE: LA VOTAZIONE DEGLI ARTICOLI INSERITI NEI BLOG È TERMINATA ALLE ORE 23 DEL 13 MAGGIO 2018
Hello. Add your message here.