IL RISPARMIO

La parola risparmio significa il conservare denaro per poi riutilizzarlo in futuro. Uno degli oggetti più utilizzati per risparmiare è il salvadanaio, che è un contenitore che serve a riporre ed accumulare monete, uno dei primi salvadanai risale al II secolo a.C. e fu rinvenuto presso Priene, in Asia Minore nel corso di scavi archeologici in un’abitazione. Ha la forma di un tempio greco adibito alla conservazione di ricchezze (thesauros) e possiede un foro sulla parte superiore dove veniva inserito il denaro. In età romana il salvadanaio consiste generalmente in un contenitore di terracotta dalla forma tondeggiante. Ci sono numerosi resti di oggetti di questo tipo. Dell’epoca medievale si sono conservati soprattutto scrigni di metallo assicurati per mezzo di un lucchetto. Nonostante questo la terracotta e le altre ceramiche rimasero, mentre le forme zoomorfe diventavano sempre più comuni, ed in particolare quella del maiale, da sempre simbolo di abbondanza, utilità e sufficienza. Come abbiamo appena visto il salvadanaio è un oggetto molto antico è in epoca moderna sta andando molto in disuso. Al posto del salvadanaio sta aumentando la presenza di banche, che anch’esse hanno una storia molto anticala banca è un istituto pubblico o privato che esercita congiuntamente l’attività di raccolta del risparmio tra il pubblico e di esercizio del credito (attività bancaria) verso i propri clienti, le funzioni di deposito hanno origini antichissime: i Sumeri affidavano i risparmi ai sacerdoti, i Greci li depositavano nei trapeziti che erano situati di fianco ai templi. Nel Rinascimento vi fu la prima comparsa degli assegni, che liberavano mercanti e sovrani dalla necessità di portare con sé grandi quantità di contanti o merci preziose. La prima banca in senso moderno nacque nel 1406 a Genova. Ci sono molte differenze tra questi due oggetti di risparmio, ma secondo me è meglio la banca perché è molto più sicura e offre molti benefici verso i clienti.

 

Misurelli Alessandro

2 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724 - Privacy Policy
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account