Rischi e pericoli degli ambienti di vita e di lavoro

Si lavora per vivere, non si vive per lavorare e, nel mentre, si muore. Quando le norme di sicurezza di un edificio non vengono rispettate, quando gli orari sono disumani e l’ambiente lavorativo non è sopportabile, non si può fare finta di niente. Sono già 151 in Italia le persone morte sul posto di lavoro a partire dall’inizio di quest’anno (INAIL). La maggior parte di queste sono state vittime di incidenti causati dal mancato rispetto delle norme di sicurezza, come la mancanza di attrezzature adeguate e di dispositivi di protezione individuale (DPI). Non è pensabile che oltre alle tragiche morti che avvengono ogni giorno nel mondo, si debbano aggiungere anche quelle sul posto di lavoro, che sono così facilmente evitabili. Il datore di lavoro dovrebbe fornire le istruzioni su come comportarsi in determinati casi, le attrezzature specifiche ed un adeguato controllo del rispetto delle norme di sicurezza. Ognuno dovrebbe essere responsabile e fare in modo che il proprio dovere venga svolto nel più sicuro e migliore dei modi, anche il lavoratore ha l’obbligo di rispettare le norme di sicurezza. Noi studenti, nel nostro piccolo, potremmo collaborare alla diminuzione delle vittime sul posto di lavoro, cominciando con il rispettare sempre e con attenzione le regole della scuola. Facendo un esempio, quante volte ci è stato detto di smettere di dondolarci indietro con la sedia? Quante volte noi abbiamo ignorato il consiglio pensando che tanto non sarebbe successo niente? Non sappiamo quanti realmente si siano per questo feriti o, nella peggiore delle ipotesi, siano morti. Ma varrebbe la pena interrogarsi se imparare a rispettare semplici regole, anche non scritte, riguardo a come dovremmo comportarci in determinati ambienti sin da bambini, possa indurre comportamenti più responsabili per non subire tragiche conseguenze da adulti.

Aura Ceglie 3^ G

5 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724 - Privacy Policy
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account