L’altra faccia della violenza: i nuovi cliché

Gli atteggiamenti e i pregiudizi che causano sessismo e odio. Le donne sono vittime o colpevoli?

 

Ultimamente il pensiero comune ha subito una netta divisione circa il ruolo svolto dalle donne in episodi drammatici mossi dai conflitti di genere: bisogna considerarle delle vittime impotenti di una società in cui domina ancora una cultura patriarcale o sono invece spietate carnefici?

Per definirlo, bisogna analizzare dei fenomeni tragicamente attuali e diffusi, ossia la violenza domestica e l’aggressione sessuale, e come in entrambi i casi le donne tendano ad essere legate a stereotipi non conformi alle diverse situazioni.

Pensando ad una coppia all’interno della quale uno dei due partner esercita abusi fisici e psicologici sull’altro, siamo portati ad associare gli uomini agli aggressori e le donne all’oggetto dell’aggressione; in realtà, nonostante gli altissimi numeri dei casi di femminicidio e di maltrattamento subiti dalle donne, non si può negare che ogni anno ben 5 milioni di uomini denunciano violenze da parte del cosiddetto “sesso debole”, diventando anche loro vittime di maschicidi. Ma questo è solo un esempio di come non tutte le donne corrispondano effettivamente all’ideale di purezza e innocenza che si associa loro.Dall’altro canto si accusa chi di loro rimane vittima di violenze sessuali di essere carnefice del proprio stesso stupro, di essere colpevole per aver provocato l’uomo con atteggiamenti ambigui o abbigliamento seducente, di non aver saputo dire di no, come se questo potesse giustificare una così meschina violazione della loro intimità e l’annientamento della loro dignità.

Alla luce di ciò, è giunto il momento di trovare il coraggio di abbandonare i pregiudizi, che non rendono giustizia all’unicità di ogni essere umano, uomo o donna che sia.

 

Martina Varriale IV M

Liceo Scientifico Statale E. Fermi Bari

0 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724 - Privacy Policy
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account