EDILIZIA SCOLASTICA: STUDENTI SEMPRE MENO TUTELATI

57BA0131-C987-4913-A98F-D8AC76833450

La sicurezza dell’edilizia scolastica  rappresenta una vera e propria emergenza nazionale ed è tanto più grave se si considera che lo stato e la qualità degli edifici scolastici di un territorio rappresentano un indicatore di quanto una comunità investa nel benessere e nella formazione dei cittadini . Il governo Renzi  ha stanziato numerosi fondi per il “lifting scolastico”, ma nonostante ciò la situazione attuale è ancora precaria, infatti, in Italia non sono mancati infortuni dovuti al distacco dell’intonaco  o addirittura eventi tragici come quello in un liceo di Lecce, l’8 gennaio del 2014, dove uno studente è morto a scuola per la caduta in un lucernaio , e di recente , in una scuola di Copertino il distaccamento di un lampadario dal soffitto, ha causato scene di panico ma per fortuna nessun ferito.

Un altro tema estremamente importante e poco considerato dalla nostra politica è l’adeguamento sismico degli edifici scolastici, in particolare nei territori con alta probabilità di terremoti. 

Lo scorso anno, a causa di un forte terremoto che ha colpito gran parte del centro Italia,molti edifici scolastici sono andati in frantumi ostacolando così la carriera scolastica di numerosi studenti.

Mercoledì 2 maggio alle ore 15,a Sarnano, è stato inaugurato per i cento ragazzi della località marchigiana (che porta ancora, visibili, le cicatrici del terremoto, nelle strade e nel cuore dei suoi abitanti) un edificio scolastico, antisismico, ecosostenibile, tecnologicamente avanzato e dotato di servizi didattici, artistici e sportivi all’avanguardia, utili agli studenti ma anche all’intera comunità, è stato ricostruito nel tempo record di 150 giorni, grazie all’impegno della Andrea Bocelli Foundation e della Only The Brave Foundation di Renzo Rosso.

Questa iniziativa funge da esempio per tutti e dovrebbe essere l’inizio di futuri analoghi investimenti per la messa in sicurezza delle scuole italiane. L’INAIL , dal  canto suo, gioca d’anticipo proponendo percorsi formativi e dando delle linee guide a dirigenti, docenti ed alunni , ma  tutto questo va calato nelle realtà senza stancarsi di coltivare la cultura della sicurezza , con la consapevolezza che tutto parte da una coscienza civica ed una cittadinanza attiva cosi come ci viene suggerito dalla Raccomandazione europea 2006/ 962/CE sulle otto competenze chiave dell’apprendimento permanente.

ANNUNZIATA MAGGIORE 5^E

ITES GIOVANNI CALO’

FRANCAVILLA FONTANA (BR)

227 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724 - Privacy Policy
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account