1 MAGGIO LISTATO A LUTTO

1 maggio Festa dei lavoratori, ma c’è ben poco da festeggiare. Non può esserci una Festa dei lavoratori se ogni anno oltre mille famiglie portano il lutto per la morte per infortunio di un proprio caro. La questione della sicurezza sul lavoro,  da sempre al centro nei dibattiti politici, è negli ultimi tempi diventata fondamentale in seguito agli innumerevoli incidenti che annualmente avvengono in Italia, spesso forieri di quelle che vengono abitualmente chiamate morti bianche, e che pongono Il nostro Paese oltre la media europea come numero di persone coinvolte negli incidenti.

Secondo i dati raccolti dall’Osservatorio indipendente di Bologna, solo negli ultimi quattro mesi dell’anno in corso, in Italia si contano 165 morti sul lavoro. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, il trend è negativo: i morti erano stati 113. Secondo l’ultimo report relativo al 2017, il 20% delle vittime sono agricoltori schiacciati dal trattore. Ma a morire più di tutti sul lavoro sono gli edili: la maggior parte di loro sono vittime di cadute dall’alto (tetti e impalcature). 

La salute e la sicurezza sul lavoro vanno perseguite tramite una cultura della prevenzione che si crea, innanzitutto, con la formazione e l’informazione. I lavoratori devono essere consapevoli delle condizioni del proprio ambiente di lavoro, dell’utilizzo dei dispositivi di sicurezza e partecipare alla valutazione dei rischi e nella prevenzione.

L’INAIL, l’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro e le malattie professionali, realizza numerose iniziative per la divulgazione della cultura della sicurezza per creare una generazione di lavoratori consapevoli dei rischi che si incontrano sul luogo di lavoro e responsabili dei comportamenti che si devono tenere negli ambienti di lavoro, al fine di tutelare la salute dei lavoratori, prevenire infortuni e malattie professionali.

Stefano Mezzina, 2^ O

3 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account

ATTENZIONE: LA VOTAZIONE DEGLI ARTICOLI INSERITI NEI BLOG È TERMINATA ALLE ORE 23 DEL 13 MAGGIO 2018
Hello. Add your message here.