NOI… ragazzi di oggi – Game-over!

L’età adolescenziale è importante e difficile, e uscirne indenni è un vero miracolo. Durante l’adolescenza avviene qualcosa dentro, probabilmente uno dei misteri della vita più destabilizzanti, perché tutto ad un tratto ci si ritrova catapultati in una terra di mezzo e di nessuno. Il giovane si ritrova in uno stato di fragilità, vulnerabile, ma improvvisamente, incredibilmente libero. Egli vuole divertirsi e provare sensazioni nuove: sono molti quelli che per sfidare il mondo, consumino delle droghe, abusino di alcool, e che per misurare la propria invincibilità, non abbiano di meglio da fare che divertirsi a malmenare e derubare persone più deboli, per sentirsi apprezzati, unici nel loro genere. Altri ragazzi poi, non sanno relazionarsi con gli altri e preferiscono rintanarsi in videogiochi, sembrano distaccati dalla vita sociale reale, non vanno al pub, non corrono a prendere la patente, e persino le prime cotte sono vissute con diffidenza ed inadeguatezza. Il giovane degli anni 2000, contrariamente a quello del ’68 o al movimento della Pantera degli anni ’90, invece, non sembra preoccuparsi molto del tempo che passa e smartphone alla mano, “configura” tendenze ed abitudini, la sua vita si muove guidata dalle app scaricate dal Play-store. Un mondo che diventa ogni giorno più simile ad una giungla, dove i giovani si aggirano smarriti tra realtà virtuale e reale, confusi tra la voglia di cambiare il mondo e quella di non volersi esporre troppo per timore delle conseguenze. Non è facile essere giovani. Si necessita continuamente di conferme, di avere qualcuno dalla propria parte o, avere una guida che spesso non c’é. Viaggiando nei racconti dei genitori suona “antica” la semplice lotta per uscire, visti i limiti della libertà ed il continuo richiamo ai doveri. La libertà oggi è troppa. La battaglia è contro la noia e il miglior modo per combatterla spesso è trasgredire; la tendenza è quella di desiderare di essere indipendenti, senza esserlo. Invece di concentrare le proprie energie su qualcosa di produttivo, l’adolescente si fa assorbire completamente da capricci e mode che, essendo ambigui e mutevoli, comportano un dispendio maggiore di energie. E star dietro a questo ingranaggio infernale contribuisce ad alterare il già fragile equilibrio del quindicenne medio, rendendolo volubile all’infinito. Per l’adolescente non esistono sfumature, né piccole gioie: o si è incredibilmente felici, o si vede tutto nero,e questi stati d’animo si alternano continuamente,basta un niente per provocare sconvolgimenti notevoli. Unico quesito importante: come comprare?

ROBERTA D’IPPOLITO

3°B SSS

20 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account

ATTENZIONE: LA VOTAZIONE DEGLI ARTICOLI INSERITI NEI BLOG È TERMINATA ALLE ORE 23 DEL 13 MAGGIO 2018
Hello. Add your message here.