UN NEMICO DA COMBATTERE
images (3)

Il tumore al seno colpisce un donna su otto. Ogni anno in Italia sono circa 50mila le nuove diagnosi del nemico numero uno delle donne. La ricerca scientifica sta facendo però grandi passi, poiché la percentuale di sopravvivenza delle donne colpite da cinque anni dal tumore al seno ha raggiunto l’85%.

In questo contesto, nel 2014 a Trani, è nata l’Associazione “Raggio Verde” con il fine di sensibilizzare alla prevenzione del carcinoma mammario. Poco alla volta la Onlus di Trani è diventata un sostegno per le donne che sperimentano questa esperienza di malattia.

Il nome dell’associazione prende spunto dal fenomeno ottico visibile all’alba o al tramonto nel quale si può osservare un raggio di colore verde smeraldo. Verde è il colore della speranza e, partendo dalla speranza di ricominciare a vivere, l’associazione è di supporto alle donne con passato o presente oncologico. Si organizzano incontri di sensibilizzazione alla prevenzione, psiconcologia, yoga, fisioterapia, laboratori di nutrizione al fine di difendere  la vita nonostante la malattia.

“Cosi facendo le donne devono comprendere che il cancro non deve annullare la propria vita o la personalità ma, aiutandosi a vicenda, bisogna tornare alla vita di tutti i giorni.” Sono le parole di Elisabetta Todisco, presidente dell’Associazione, che sottolinea come il tumore non deve far paura né togliere il sorriso o la voglia di vivere.

Il tumore al seno è una malattia subdola. Non provoca dolore, se non in una fase già avanzata della malattia. Una donna, per mezzo dell’autopalpazione, che consiste nel controllarsi periodicamente il seno, può accorgersi della presenza di noduli o di anomalie (per esempio seno arrossato o gonfio, secrezioni strane dai capezzoli o retrazione del capezzolo stesso) e rivolgersi subito ad un medico.

Il carcinoma mammario può essere causato da ereditarietà genetica, stress, fumo. Alcune cellule subiscono una degenerazione che porta alla malattia. La prevenzione è fondamentale: le armi a disposizione sono autopalpazione, ecografia, mammografia, alimentazione sana e varia e movimento.

La malattia colpisce, in misura minore, anche gli uomini poiché le ghiandole mammarie sono presenti in entrambi i sessi. Nell’ultimo anno secondo l’AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro) circa 300 uomini sono stati colpiti da questa patologia.

Quando una donna viene colpita dal tumore al seno, deve sottoporsi a chemioterapia, radioterapia o intervento chirurgico, si stanno sperimentando nuove terapie nella speranza di arrivare ad una percentuale di guarigione del 100%.

Nel frattempo l’Associazione “Il Raggio Verde” continua il proprio lavoro con questo gruppo di donne “speciali” che ha trasformato la propria esperienza oncologica in una missione in cui la parola tumore non  significhi smettere di  “Amarsi e Sorridere”.

Stefano Mezzina, 2^ O

11 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724 - Privacy Policy
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account