Giornata al teatro Team

Giovedì, 22 febbraio, ho vissuto una nuova esperienza insieme alla mia classe: ci siamo recati al teatro Team per assistere alla rappresentazione dell’Iliade.
Il viaggio è stato molto lungo e non vedevo l’ora di arrivare!
Il teatro all’interno era ricco di locandine sulle quali c’erano delle immagini di rappresentazioni teatrali e il soffitto era molto particolare e articolato.
Dopo esserci seduti un signore ci ha presentato lo spettacolo.
Quando si sono spente le luci si è sentito un urlo lanciato dai tanti ragazzi presenti.
Inizialmente è apparso il personaggio di Omero che cantando ha introdotto la storia.
Sinceramente la scenografia mi è piaciuta poco, perché alcune scene erano registrate e in alcuni momenti non si vedevano bene i personaggi. Le scene proiettate rappresentavano la seconda guerra mondiale e cambiavano per ogni episodio descritto. Altre scene, invece, erano recitate e lo sfondo era proiettato.
Molte le scene di guerra rappresentata nella sua dimensione atemporale: la guerra di oggi e quella del passato.
Le musiche di sottofondo erano violente, assordanti e poco melodiose, soprattutto nei momenti di guerra e si collegavano perfettamente con le scene rappresentate.
Un personaggio che mi è piaciuto molto è stato Omero, uno dei protagonisti più importanti. Indossava un lungo mantello bianco e azzurro e camminava aiutandosi con un bastone. Egli era proprio come lo avevo immaginato quando avevamo studiato le sue gesta in epica.
La scena più emozionante e coinvolgente, secondo me, è stata quella in cui Achille ha dovuto cedere ad Agamennone la sua schiava Briseide per riscattare la figlia di Crise, cioè Criseide.
Questo spettacolo ha rappresentato una bellissima esperienza per noi alunni sia dal punto di vista culturale perché ha arricchito il nostro sapere, sia dal punto di vista sociale perché ha dato a me e ai miei compagni la possibilità di conoscerci meglio.
Questo spettacolo ci ha trasmesso un messaggio importante: la guerra è sempre una cosa sbagliata, indipendentemente dall’epoca in cui viene combattuta, peggiora moltissimo la vita di un popolo e porta solo morte e distruzione.

Chiara Salamina I C

27 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724 - Privacy Policy
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account