KIM, MISSILI E BOMBE ATOMICHE

north-korea-2692779_960_720

Esaminando degli scritti del Mahatma Gandhi, leader della lotta indipendentista non-violenta in India, emergono alcuni passi molto attuali, in cui si fa riferimento alle armi atomiche e alla corsa agli armamenti, sostenendo che la causa di ciò sono le mire imperialistiche dei vari Stati, originatesi, a loro volta, dalla cupidigia.
Leggendo ciò, non si può fare a meno di correre con la mente agli avvenimenti della Corea del Nord, ai test missilistici di Kim Jong-un, alle risposte minacciose di Donald Trump; entrambi ostentavano la potenza dei propri arsenali nucleari, e ciò richiama un’altra frase di Gandhi, in cui egli affermava che forse i grandi leader del mondo non si rendono conto della forza distruttiva delle loro armi.
Tutto questo avveniva prima di un’improvvisa apertura del dittatore nord-coreano, che ha lasciato intendere di essere disposto al disarmo. Intanto però, con i suoi test missilistici e nucleari, Kim Jong-un ha già causato gravi danni all’ambiente. I test nucleari nel sottosuolo possono provocare fuoriuscite di gas radioattivi: a causa delle elevate temperature la roccia intorno si vaporizza. In secondo luogo le esplosioni provocano l’attivazione delle faglie con conseguenti terremoti anche a centinaia di chilometri di distanza (e a farne le spese è soprattutto la Cina, dato che il sito scelto per gli esperimenti nucleari si trova in prossimità del confine tra Corea del Nord e Cina).
I missili balistici, invece, danneggiano l’ecosistema del mare in cui si inabissano, quindi del Mar del Giappone: i carburanti sono nocivi per la flora e la fauna; il rumore altera il metabolismo e lo sviluppo delle larve; disorienta pesci e cetacei, influenzandone le migrazioni. Speriamo tutti che la Corea del Nord smetta di lanciare missili e testare bombe nucleari, sia per la pace futura, per evitare una seconda “Guerra fredda”, sia per l’ambiente, affinché l’ecosistema danneggiato del Mar del Giappone si riprenda e ripari tutti i problemi che Kim ha causato.
Francesca Laera
Scuola “G.Parini”
Classe III B

8 voti totali
Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account

ATTENZIONE: LA VOTAZIONE DEGLI ARTICOLI INSERITI NEI BLOG È TERMINATA ALLE ORE 23 DEL 13 MAGGIO 2018
Hello. Add your message here.