È un amore strano, ma dietro la palla corre spesso la vita

D72C0701-BE6C-4DE4-A941-1E69B61A1BE0

Amore e calcio. Risvolti della stessa medaglia, un distintivo pieno di passione e sacrificio, che in ogni caso culminerà in una spirale di gioia e soddisfazioni.

Ci sono amori adolescenziali, amori platonici e persino amori di infanzia, il calcio è proprio uno di questi, un sentimento che nasce laddove la ragione non arriva, un amore difficile da abbandonare che ti segue per tutta la vita.

In ogni angolo del mondo, ci sono milioni di bambini che giocano e si divertono con un pallone tra i piedi, è questa la fonte della sua grande popolarità.

Il calcio è vedere sul volto di ogni bambino, il divertimento, la passione e l’impegno accompagnati da enormi sforzi e altrettanti valori.

Questo è il sogno di molti ragazzi che si immedesimano nel cammino del proprio idolo, per poi sperare un giorno di far parte del calcio dei grandi. Partendo dal primo allenamento della stagione, quando l’adrenalina e l’ansia ti fanno tremare le gambe e speranza ed aspettative sono cariche di energia positiva, sino ad arrivare alle corse per essere puntuali e alla lontananza di parenti e amici.

Giocare a calcio significa anche prendere decisioni che possono cambiarti la vita e infatti per uno di noi, Mattia, tutto è iniziato con un provino, per fortuna andato bene. All’inizio la voglia di far parte di una squadra professionistica ha oscurato i duri sacrifici che ha dovuto affrontare, anche a causa della sua prematura età. Lasciare tutto e trasferirsi da solo in un altro paese, frequentare una nuova scuola, farsi altri amici non è stato facile. L’anno scorso, infatti, giocava a Policoro, il suo paese natale, in un campionato amatoriale, perché nella vicinanze non ci sono realtà calcistiche importanti come quella in cui si trova ora, la Virtus Calcio di Francavilla Fontana.Non nasconde che la voglia di far la valigia e mollare tutto era tanta, soprattutto nei momenti di sconforto e solitudine. Ma la sua salvezza sono stati i genitori, gli amici e tutti quelli che lo hanno sempre sostenuto. Oggi Mattia ringrazia tutti, soprattutto perché hanno creduto in lui e gli hanno permesso di inseguire il suo sogno.

Chirico Francesco III F

Bruno Mattia III F

Parato Chiara III A

ITES  GIOVANNI CALO’

FRANCAVILLA FONTANA (BR)

7 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account

ATTENZIONE: LA VOTAZIONE DEGLI ARTICOLI INSERITI NEI BLOG È TERMINATA ALLE ORE 23 DEL 13 MAGGIO 2018
Hello. Add your message here.